Parchi del Ducato
Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale
Parco dei Cento Laghi
Home » Aree Protette » Parco dei Cento Laghi » Il Parco... da sapere

Regolamenti e moduli

Regolamento Affitto Spazi


Regolamento pesca

Domenica 7 Maggio 2017 apre la pesca ai Lagoni (Laghi Gemini - Corniglio PR) e al Lago Ballano (Monchio delle Corti PR), i laghi a regolamentazione speciale
(La pesca è comunque vietata se i laghi risultano parzialmente o completamente ghiacciati).

La pesca nei Laghi Gemini e nel Lago Ballano è consentita solo ai pescatori muniti di licenza di pesca sportiva in corso di validità (art.14 della L.R. 11/2012), di tesserino regionale di pesca controllata per la registrazione delle catture di salmonidi e timallidi (art.15, comma 1  della L.R. 11/2012) ed in possesso di un apposito tesserino giornaliero o stagionale che viene rilasciato dall'Ente Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Occidentale a fronte di un contributo istituito a titolo di rimborso delle spese amministrative sostenute.
Tutte le informazioni utili per l'acquisto del PDF Tesserino StagionalePDF Giornaliero sono evidenziate nei documenti allegati. 

PDF Regolamento pesca anno 2016 (275Kb)

Regolamenti caccia                                                                                  

La Legge Regionale n. 6/2005 s.m.i ha assegnato ai Parchi rilevanti funzioni e competenze in materia di tutela e gestione della fauna ma anche di gestione venatoria nelle Aree Contigue (Preparco).

Nello specifico l'Art. 38 "Gestione faunistico-venatoria nelle aree contigue ai Parchi regionali" stabilisce che:

  1. Nelle aree contigue dei Parchi regionali l'esercizio venatorio è ammesso nella forma della caccia programmata e l'accesso dei cacciatori è consentito in base al criterio della programmazione delle presenze, riservandolo prioritariamente ai cacciatori residenti anagraficamente nei Comuni del Parco e dell'area contigua.
  2. Uno specifico Regolamento di settore, adottato ed approvato secondo le procedure dell'articolo 32 e di durata almeno biennale, stabilisce le misure di disciplina dell'attività faunistico-venatoria nell'area contigua.
  3. Le misure di disciplina dell'attività venatoria di cui al comma 2 e la densità venatoria ammissibile nell'area contigua devono garantire una pressione venatoria inferiore a quella dei relativi territori cacciabili contermini.
  4. Alla gestione a fini venatori delle aree contigue provvede lo stesso Ente di gestione in forma diretta, previa intesa con la Provincia, ovvero altro soggetto a cui viene assegnata previa sottoscrizione di convenzione l'esercizio di detta gestione.
  5. L'Ente di gestione del Parco può prevedere entrate derivanti dai servizi resi per consentire lo svolgimento dell'attività venatoria.

Dal 2012, a seguito dell'entrata in vigore della L.R. 24/2011 "Riorganizzazione del Sistema Regionale delle Aree Protette e dei Siti della Rete Natura 2000 e istituzione del Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano", la gestione del Parco dei Cento Laghi fa capo all'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale.
A norma dell'art. 6 comma 4 lett. h, della L.R.24/2011 al Comitato Esecutivo dell'Ente di Gestione compete l'approvazione dei regolamenti dei Parchi e delle Riserve naturali, sentita la Provincia interessata.

La competente sulla materia faunistico-venatoria è esercitata dal personale dell'Area Vigilanza, della quale è responsabile la Dott.ssa Margherita Corradi e che ha la Sede Operativa presso il Centro Levati - Via Olma 3 43038 Sala Baganza (PR) Tel. e Fax 0521/833440 - E-mail: sedevigilanza.boschi-carrega@parchiemiliaoccidentale.it


In allegato i Regolamenti e la modulistica relativa alla stagione venatoria 2017/2018:

Cinghiale
(foto di PR Cento Laghi)
Lago Ballano
(foto di M. Rossi)
Lepre
(foto di PR Cento Laghi)
Caprioli
(foto di Antonio Arnanno)